– Sospensione dell’inizio o della prosecuzione delle procedure esecutive –

Tribunale di Verona 07 luglio 2016 – Est. Platania.

 

Composizione delle crisi da sovraindebitamento – Liquidazione dei beni – Sospensione dell’inizio o della prosecuzione delle procedure esecutive – Durata – Provvedimento definitivo di omologazione – Esclusione – Termine finale corretto – Chiusura della procedura.

 

Appare corretta e può trovare, pertanto, accoglimento l’istanza ex art. 742 c.p.c. di correzione del decreto di apertura della procedura di liquidazione dei beni di cui all’art. 14 quinquies L. 3/2012 (Disposizioni per la composizione delle crisi da sovraindebitamento) nella parte in cui dispone la sospensione dell’inizio o della prosecuzione delle procedure cautelari ed esecutive sino al momento in cui il provvedimento di omologazione diviene definitivo, come disposto dal comma secondo, lettera b) di detta disposizione,  anziché fino all’emanazione del provvedimento di chiusura della procedura, in quanto il provvedimento di omologazione non è previsto per la procedura di liquidazione, ma solo in caso di accordo con i creditori  e di piano del consumatore. (Pierluigi Ferrini – Riproduzione riservata)

Novità del DL 59/2016 – Registro elettronico delle procedure di espropriazione forzata immobiliare, di insolvenza e degli strumenti di gestione della crisi

Novità del DL 59/2016 – Registro elettronico delle procedure di espropriazione forzata immobiliare, di insolvenza e degli strumenti di gestione della crisi

Con l’art. 3 del DL 59/2016 è stata prevista l’istituzione presso il Ministero della Giustizia del nuovo Registro elettronico delle procedure di espropriazione forzata immobiliari, delle procedure d’insolvenza e degli strumenti di gestione della crisi.
In particolare, il Registro, che si compone di una sezione ad accesso pubblico e gratuito e una sezione ad accesso limitato, contiene le informazioni e i documenti relativi alle seguenti procedure o strumenti:
– espropriazione forzata immobiliare;
– fallimento, concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa di cui al RD 267/42;
– omologazione di accordi di ristrutturazione dei debiti (art. 182-bis del RD 267/42) e piani attestati di risanamento (art. 67 co. 3 lett. d) del RD 267/42), quando vengano fatti oggetto di pubblicazione nel Registro delle imprese;
– amministrazione straordinaria (DLgs. 270/99 e DL 347/2003, conv. L. 39/2004);
– accordo di ristrutturazione dei debiti, piano del consumatore e liquidazione dei beni (L. 3/2012).
È stata demandata ad un successivo decreto dirigenziale del Ministero della Giustizia di concerto con il Ministero dell’Economia, l’individuazione delle informazioni e dei documenti contenuti nella sezione del Registro ad accesso pubblico relativamente alle procedure di espropriazione forzata immobiliare e nella sezione del Registro ad accesso limitato.